Tè per l’estate: la nostra selezione tra Giappone e Taiwan

Cari Amici,
sappiamo che il caldo estivo rallenta il desiderio di un tè caldo…

Rallenta ma non estingue!
Vi proponiamo alcuni tè che per la loro freschezza, il loro umami, le loro note erbacee e/o floreali riescono a rinfrescare i sensi.
Parliamo di Shincha, dal Giappone e il nuovo meraviglioso Bao Zhong da Taiwan.

Letteralmente tè nuovo, e come tale è messo in commercio appena prodotto.

Quest’anno abbiamo selezionato:
Kabuse Sencha Yabukita
Kabuse Sencha Saemidori
Kabuse Sencha Okumidori

Sono tutti e tre Kabusecha: questo significa che le piante sono state ombreggiate con teli o stuoie per alcuni giorni prima del raccolto. È la stessa tecnica che viene usata per i tè destinati a diventare Matcha e Gyokuro: in questo caso però l’ombreggiatura è più lunga, oltre le tre settimane.
L’ombreggiatura viene effettuata per inibire l’azione dei raggi solari ottenendo così maggiore dolcezza e un colore verde più intenso.

Kabuse Sencha Yabukita
Prodotto nel celebre villaggio di Hoshino, a Yame, nella prefettura di Fukuoka, questo sencha è un fukamushi, cioè le foglie hanno subito una cottura al vapore più lunga e intensa dello standard.
Prodotto con la cultivar Yabukita, ha foglie verde smeraldo e regala un liquore dolce, intenso e umami perchè ricco di aminoacidi. Quasi al livello di un Gyokuro.

Kabuse Sencha Saemidori
Un altro meraviglioso sencha prodotto a Kakegawa, nella prefettura di Shizuoka. Si tratta questa volta di un asamushi: foglie cotte a vapore per tempi inferiori allo standard.
Cultivar Saemidori, foglie dal verde intenso e serico. Un liquore dalle sfumature color oliva e dal sapore dolce e avvolgente.

Kabuse Sencha Okumidori
Ancora un sencha asamushi, prodotto nel villaggio di Hoshino, a Yame, prefettura di Fukuoka.
Foglie color smeraldo, liquore dolce e fruttato ma altrettanto umami grazie alla ricchezza di aminoacidi, e una persistente dolcezza.

Questi shincha si prestano ad essere estratti in acqua fredda o con tecnica kōridashi, ovvero coprendo le foglie asciutte con cubetti di ghiaccio, che sciogliendo infonderà lentamente il tè.

Abbiamo scelto il migliore che avessimo mai avuto l’opportunità di assaggiare.
Un tè wulong dal grado di ossidazione molto basso, prodotto a PingLing nell’inverno passato, utilizzando la pregiata cultivar Qinxingwulong.
Belle foglie voluminose e intatte, scure e lucide. Il profumo è fresco e fiorito, con note burrose.
Il liquore è delicato, dolce e umami ed evolve nelle infusioni successive con una nota costante di fiori bianchi e una persistenza che accompagna il palato a lungo.
Fantastico e rigenerante!

Vi aspettiamo in negozio fino al 30 luglio. E online sul nostro eshop.